sabato 17 marzo 2012

Test Cipollini RB 1000 con Campagnolo Elettronico ... !!!



Eccomi ancora una volta fortunato tester di un prodotto assolutamente di nicchia il nuovo Campagnolo Elettronico 11 velocità nella versione Record.
Con ruote FFWD ad alto profilo su un Tealio CIPOLLINI Rb1000 il Top di gamma per capirci, il tutto assemblato dalle magiche mani di Max per creare non una bici ma assolutamente una esperienza.
Anche questa volta  dovrei parlare di ogni singolo pezzo, sia del manubrio Plasma di FSA sia della sella SMP in carbonio, ma qui è proprio l'insieme di tutti questi componenti che rende questa bicicletta speciale nel suo complesso.
La meccanica è musica emette un suono che non è spiegabile, posso solo dire che dopo alcuni km un ragazzo mi ha affiancato e mi ha chiesto se era la bici elettrica ... Ma nel senso di quella a motore !! 
Non so se era la mia facilità nel pedalare, se era il rumore non rumore, un fruscio dolce che emetteva il mezzo, ad ogni modo questo pensava che fosse una bicicletta a pedalata assistita !!!
La cambiata è immediata, dolcissima e precisa, però scattando diventa potente e immediata, sembra che il cambio si adegui alla situazione, mantenendo la sua precisione.
L' impugnatura che non mi è mai piaciuta al 100% per campagnolo devo dire che è diventata finalmente comoda ed ergonomica, penso che sulle lunghe distanze i vantaggi saranno notevoli.
La batteria è ancora un elemento che nell' insieime del mezzo deve trovare la sua corretta collocazione, credo questo sarà il punto dove chi produce i telai dovrà operare nel breve futuro, visto che il cambio elettronico oramai è già il presente.
Le ruote sono fantastiche assemblate con mozzi DT Swiss e tubolari Continental Sprinter sono di una scorrevolezza spaventosa, sembrano scappare sotto la bici, oggi tra l' altro era una giornata particolarmente ventosa, ma nonostante il vento non ho avuto il minimo problema di guida.
Il telaio già lo conoscevo, muscoloso e deciso, ma veloce, tanto veloce, difficile quantificare quanti e quali siano i vantaggi di una bicicletta del genere, ma di sicuro la sensazione di sicurezza, la sensazione di velocità sono immediate e tangibili.
Mi piacerebbe testarlo su qualche lunga distanza per verificarne anche la comodità e perchè no capire come si comporta in salita, ma una bici che completa scende sotto i 7 kg, può solo che salire molto veloce.
In fine direi che l' insieme di questi componenti rendono questo mezzo il Top in assoluto, Cipollini è riuscito a creare già 3 anni fa alla nascita di questo progetto, la migliore bicicletta al mondo, certo la concorrenza non è rimasta a guardare, ma questo telaio rimane ancora un gradino sopra a tutti, senza tanti fronzoli estetici, con delle curve armoniose, fatto a mano in Italia, fa ancora capire quanto di magico ci possa essere nell' Artigianato Italiano e perchè siamo così apprezzati nel mondo, queste sono le cose delle quali è bello essere orgogliosi.


4 commenti:

  1. Hahaha Proprio :)))))

    Ciao Simone

    RispondiElimina
  2. i tuoi resoconti son così fighi da leggere, mi fanno quasi vivere il test come se fossi io a farlo e di sicuro mi fanno volgia di... farlo!
    peccato non capire nulla di nulla di bici;-)
    cmq nel mio piccolo sabato ho "testato" per la 4a volta il zoncolan e... ho scoperto che con la neve nelle gallerie... si mette il piede a terra;-)
    simo sei un grande!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, diciamo che sono stato fortunato ad avere la possibilità di testare questi materiali ;)))
      Tanto quanto tu hai la possibilità di scalare il Mitico Zoncolan ;)

      Ciao Simone

      Elimina

Il Blog e' aperto a tutti unica condizione la firma nel commento.
Ciao Simone